Il Mercato del 'Grass Fed'

Se hai letto il post "Quello Che Non Sai Della Carne", allora hai capito che puoi mangiare la carne tranquilamente. Ma si trova quella buona in Italia?  NO....

Oggi in Italia il consumatore compra qualsiasi carne, o magari la vuole biologica.

NON BASTA!

Ma spetta un attimo: Il mercato biologico sta crescendo a vista d'occhio. Aprono nuovi GAS tutti giorni. Si, e tutti vendono quella che io chiamo 'carne moderna', non carne naturale. Purtroppo ce un altro pezzo nel puzzle della nutrizione:  GRASS FED.

Perchè la gente sono disposti a mangiare una carne 'non naturale'? 

Il problema è che molti non sano che ce una differenza tra la carne di una volta (prima della 2° guerra mondiale) e la carne di oggi.

La dieta naturale dei bovini è erba (grass). Ma è da dopo guerra, con la volgare esuberanza di mais, che le bestiami vengono nutriti/ingrassati con grano è cereali. Questa dieta non naturale modifica drasticamente il profilo nutrizionale di tutti prodotti che provengono da tali animali. E le consequence negativi sulla nostra salute non sono di meno di quelli afflitti sugli animali!

Puoi leggere i dettagli nei vari post precedenti sulla carne per scoprire i benefici che la carne ci offra quando è completamente 'grass fed', di cui troverai i link sotto.

Adesso parliamo del mercato crescente del grass fed.
In Italia attualmente non viene commercializzata carne allevato esclusivamente con erba nonostante che in più di 18 paesi vieni prodotto, venduto, importato o esportato.

Negli ultimi cinque anni, più di 1.000 allevatori statunitensi sono passati loro mandrie ad una dieta di solo erba. Anche se manzo da animali allevati esclusivamente a pascolo rappresenta ancora meno di 1% della fornitura della nazione, le vendite hanno raggiunto circa 120 milioni di dollari lo scorso anno e si prevede un aumento di oltre il 20% all'anno nel prossimo decennio. (altri fonti dicono più vicino al 3% e questi dati non includano le oltre 10% che sono forniti da importazione).

Nella Nuova Zelanda, la clima favorisci la crescita dei pascoli e questo è la chiave nel settore dei bestiami. I pascoli sono risponsabile per fino a 95% delle dieta delle mucca da latte e praticamente l'intera dieta delle pecore e bovini da carne. Le 36 milioni di etere di pascoli in Nuova Zelanda ospitano un gran numero di bestiame ruminanti.

Una statista (dal 2004) prevedeva già ai tempi che durante la prossima decenne, la maggioranza della carne solo grass-fed sarà fornito dai seguente paesi (in ordine di volume):
1) Brasile, 2) Argentina, 3) Uruguay, 4) Nuova Zelanda, 5) Australia, 6) Messico, 7) Russia, 8) Canada, 9) Europa Centrale e Est, 10) Stati Uniti, 11) Cina, 12) UE, 13) Corea e 14) Giappone.  (Vedi dov'è posizionata L'Italia - UE?) 
 
Nei Stati Uniti ormai ci sono tre agenzie di classifica per la carne cosiddetto "naturale" o grassfed. L' USDA, che richiede un nutrimento al 80% di erba durante l'intera vita del bestiame, La Grass-fed Association, un po più rigida, che permette legumi e foraggi, e poi in fine il Cattle Ranchers Association che è la più rigida della classifica per la carne "grass-fed", che da tale classifica solo ai prodotti proveniente da animali nutriti con erba dal'inzio alla fine dalle loro vita.
 
Ci sono produttori negli USA di carne biologico che superano gli standard dell' USDA. Questi produttori capiscono l'importanza nel educare il pubblico sull fatto che ce una differenza significativa tra cibo biologico e cibo naturale.

Molti consumatore di prodotti grass-fed non solo mangiano ma promovono il mercato fedelmente e sono leale: carne grass-fed, burro grass-fed, formaggio grass-fed, uova grass-fed, anatra, maiale, ecc.

Giallo vibrante del burro
grass-fed contro burro
industriale
Kerrygold burro Irlandese da animali grass-fed (amata dai Paleo fedeli) è venduto in tutti gli Stati Uniti, Germania, Francia, UK, Canada, Ungheria, Belgio, Polonia e per fino in Algeria, ma non in Italia. 
 
Come mai in Italia NON ESISTE non solo la carne ma nessun prodotto da animali non solo allevati ma anche 'finiti' o 'ingrassati' a pascolo! 
Per quanto riguarda gli stati uniti posso indovinare come il mercato nascesi. Perché l'America è un paese sempre pronta a creare quello che ti serve prima ancora che tu sai che ne hai bisogno. Una mezza goccia di poggia e qualcuno sarà sulle spiagge a vendere capanne e ombrelle. Una nuvola e vendano lampada tascabile UV.
In Italia invece quando esci dal lavoro con soldi in tasche e fame, i negozi chiudano!!  E' vero che la carne commerciale in Italia potrebbe essere meno inquinata da ormoni e antibiotici che quello negli Stati Uniti, ma questo non è una scusa per rimanere con un prodotto inferiore. 

Allora dobbiamo creare il mercato in Italia per la carne 'giusta'. Non possiamo spettare anni che un produttore si decide di diventare benefattore della nostra salute.

Prima arriva la domanda, poi il prodotto. 
Domandiamo più forte!
Chiunque che mangi la carne non ha scusa per esitare. Con un gruppo con un numero adeguato otterremo forniture e spedizioni allo stesso prezzo alla quale si può trovare la carne 'moderna' biologica on-line.


Perché pagare di più per meno?
 

Qui sotto puoi cominciare ad imparare veramente cos'è la carne 'giusta',
e cosa sono i suoi benefici.


Perchè accontentarsi di carne solo biologico quando ce di meglio?

"Perché Grassfed è migliore!"
Ha un profilo nutrizionale superiore! I consumatori sono stati indotti a credere che la carne è carne è carne. In altre parole, non importa come un animale viene alimentato, il valore nutritivo della carne o latte rimane lo stesso. Questo non è vero!
Continua a leggere...»


L'arte del'Allevamento al Pascolo

L'arte e la scienza di Grassfarming (attività agricola di erba)
Allevare animali al pascolo richiede una maggiore conoscenza e abilità di quanto necessità per mandargli ad una 'fabbrica di carne'. Per far si che la carne che proviene da animali allevati al pascolo è succulenta e tenera, il bestiame necessita foraggi di erbe di alta qualità graminacee e leguminose.




Carne allevato a
pascolo: Perche è cosi importante?
Probabilmente conosci qualcosa sulle acidi grassi omega-3 e omega-6, che sono grassi essenziali che il corpo non può produrre da solo. Ma più importante è che ce un importante equilibrio tra omega-3 e omega-6 per il nostro corpo. Acidi grassi Omega-3 sono anti-infiammatorie, mentre i grassi omega-6 sono pro-infiammatorie. Abbiamo bisogno di entrambi i grassi.




Tabella Temporale per
Alimentazione dei Bovini

Non credo che nemmeno i miei

lettori fedeli si capiscono a fondo
cosa significa "ingrassato a pascolo".

La differenza tra animali alimentati
con erba biologico e bestiami ordinari:





Mancanza di dialogo
o superficialità?

Ancora oggi l'enèsimo conversazione telefonica nonché discussione nei vari forum a proposito di grass fed (allevato a pascolo). Io non chiamerei nessuno un'alcolista sei gode due birra. Allora        perché in Italia tanti credono che gli animali sono allevati a pascolo se
mangiano una manciata d'erba o semplicemente perché ruminano per un ora nei campi.


Un studio prevede niente carne finito a pascolo in Italia
Un studio ha determinata che il mercato di tale carne rimarrà una nicchia costosa!!
Nel 2009 un studio è stato condotta chiamato Progetto PASCOBIO (Produzione di carne bovina biologica   con l’utilizzo del pascolo) che e determinata che l’utilizzo del pascolo si è rivelato penalizzante dal punto di vista economico rispetto all’ingrasso realizzato in stallacon diete più ricche di concentrati.





20 commenti:

caterina ha detto...

ciao!
sono caterina, già ci conosciamo! sono rimasta sbalordita nel leggere questo articolo: è ciò che io e mio marito predichiamo da decenni! Le nostre pecore e i nostri agnelli sono cresciuti e finiti a sola sola sola erba (in realtà anche un po' di ghiande nella stagione giusta e pere che cadono dagli alberi!). Ne produciamo pochissime, ciò che ci basta per pagare loro il fieno per l'inverno praticamente. Anche i nostri cavalli vivono di solo pascolo e fieno, ma loro di solito non si mangiano. Qui da noi c'è un consorzio di "carne all'erba" ma non è vero che gli danno solo erba! Noi siamo convinti che il pascolamento sia il modo migliore per salvare il nostro appennino abbandonato oltre che la carne di sola erba sarebbe molto più buona e sana per tutti. Ma purtroppo la gente si accontenta e così la richiesta decisamente manca. Ti ringraziamo per la promozione che ne fai!
caterina

paleomamma ha detto...

Ho preso tuo email dall'altro commmento. Ti contatterò di sicuro. Grazie per il commento. Aiuta a far capire la gente che non sono solo io che pensa cosi.

Wilma ha detto...

Ciao Paleomamma!
Hai pensato di coinvolgere Naturasì in questo progetto? Potrebbero essere interessati a vendere carne allevata a pascolo e in quel modo credo che sarebbe più facile sia per gli allevatori sia per noi consumatori. Sarebbe sicuramente più costoso ma un modo per iniziare.

paleomamma ha detto...

Ciao Wilma, La NaturaSi, sarebbe un bel rete di vendita. Purtroppo il problema grosso è la fornitura. Ci sono troppo pochi allevatori. (nessuno organizzata alla vendita) E naturalmente, con un trasporto di merce che deve essere venduto subito i costi diventebbero alti. Comunque sono riuscito ad organizzare una bella rete di vendita e la fornitura con una società di nome GrassFed Europe. Il loro sito sarà pronta forse fra un mese con le prime vendita a Luglio. Finalmente. E stato molto lavoro organizzare e ce ancora da fare

Wilma ha detto...

Potranno spedire la carne a domicilio? Sarebbe bellissimo!!!
Grazie per tutto il tuo impegno *-*

Wilma ha detto...

A proposito conosci questo allevamento? Sembra valido! Bovini nutriti esclusivamente a erba e vendono a prezzi buoni però solo presso di loro.
http://www.carne-biologica.com/allevamento.html

paleomamma ha detto...

Si lo conosco. Ho visitato la loro azienda. Ho anche acquistato un bel po' di carne con molto entusiasmo. Sono gente molto serie e simpatiche. Purtroppo, non ho mai più acquistato la carne, perché la qualità non mi piaceva, mio marito lamentava e mia figlia non la mangiava! Comunque il prezzo e FAVOLOSO! Per chi è vicina, che ci tiene alla salute più che il palato (che è giusto) lo consiglio. Non so come mai la qualità era cosi diversa: la razza, la frollatura, la qualità dei pascoli, tagli da mani non-esperti? Ci sono tanti fattori che entrano in gioco. Per me significa sparare tanti chilometri in macchina - e alla fine non solo ottengo una carne dura e stress in famiglia ma, con i costi/perdita di tempo, il prezzo non e poi cosi ottimo. Comunque non intendo parlare male dell'azienda. Ho mangiato carne in quei mesi con molto serenità sapendo che aveva un profilo nutrizionale superiore. Mangiare sano è impotante ma non significa dover soffrire! (beh, per ora si- ma Da luglio speriamo di NO!)

paleomamma ha detto...

Oh, non ho capito che era una domanda: (potrano spedire a domicilio?). Assolutamente. Fondamentale. In casse termica con spedizione in 24 ore.

Wilma ha detto...

Stupendo!

Roberto ha detto...

Ciao , leggo il tuo blog da qualche settimana, sto seguendo la paleodieta da circa 60 giorni (ho sia il libro di Robb Wolf,che quello di Cordain).Io abito a Torino e dopo aver cercato su internet sono arrivato alle tue stesse conclusioni,in Italia la carne allevata solo ad erba non esiste! La mia soluzione ? Comprare carne Argentina ,per esempio qui a Torino la vendono alla Metro ,il problema é che se non sei un commerciante non puoi comprare li.Oggi sono andato da un macellaio trovato su internet importa carne argentina e puo anche ordinarla,ma il prezzo é circa 30euro al chilo un po' troppo alto per me! ho trovato un piccolo negozio della catena sma che vende angus argentino importato a 22 euro al chilo ,quindi accettabile visto che fino ad ora ho acquistato carne piemontese certificata a19 euro al chilo ma nutrita con cerali!

paleomamma ha detto...

Roberto, fa bene a comprare dove ce più possibilità di ottenere la carne allevata a pascolo. (anche Irlanda) Attenzione che in Argentina ce un crisi ora perche circa il 60% dei bovini passarano un terzo della loro vita nelle 'fattorie' industriale per fare spazio all'agricoltura (soia, mias ecc). Il problema qui è quando paghi 30.00 al kg, non hai garanzie cosa mangerai. Argentina, una volta il numero uno su esporti di carne, oggi è al settimo posto.
Articolo in inglese:
http://www.washingtonpost.com/wp-dyn/content/article/2009/09/09/AR2009090903211.html

Comunque io facio come te, compro sempre il burro dall'Alto Adige, perchè credo basata sulle numerose comunicazione che ho avuto con gli agricoltori e produttori di prodotti vari, ce un numero più alto di contadini che praticano allevamento a pascolo. Sono questi contadini che forniscono le cooperative che producono latticini (latte, panna, burro, formaggi).

Roberto ha detto...

Grazie del link , devo dire che a questo punto non so più cosa fare ! Tu dove la prendi la carne allevata ad erba in Italia ?

paleomamma ha detto...

Ha! Buona domanda. Non lo prendo a fatta. Ho avuto 3 occasioni nelle quale ho preso sempre 20 o 25 kg. Da Febbraio sono senza! E non ho poi fatto nulla, perche pensava che la società (da mio amico) che lo mette in rete sarebbe stato pronta prima. Ora ho trovato il fornitore (lontana). In passata era in cerca di un fornitore perciò era disposta sparare tanti chilometri perche avevo più motivazione- quello di risolvere una problema grossa per tutti. Ora so che è solo una questione di tempo. Comunque, compro carne Irlandese del Carrefour sempre quando lo mettono in offerta a 30 o 50% di sconto. Scadenza ravvicinata. Lo mangiamo subito! Questo perché non ho garanzia che è grassfed allora non voglio pagare il doppio, ma tanta carne in Irlanda è grassfed tutto o molto. Per pancetta e maiale compro dal mio macellaio che tratta clienti celiaci perciò sono animali con una dieta rigida (molto erba e fieno, niente gm, niente glutine - allevati all'aperto). Cerci quelli che sono destinati a produttori di prosciutto di marca! Hanno le regole per la dieta.
Per i prossimi mesi: Cosa fare? Fa l'indagine in zone montane vicino a te. Specialmente per un allevatore che alleva per riproduzione. Loro non interessano la resa...non vendono carne ma animali vivi. E probabile che loro macellano per loro famiglia e riuscirai a comprare un po'. Questo è come ho fatto io. Devi correre a prenderla pero! Con ghiaccio e portarla a casa (20 o 30 kg) e passare un ora e mezzo a dividerlo in piccoli pacchetti per mettere nel congelatore. Un lavoro. Il Piemontese viene bene a pascolo- giovane pero, quasi vitello.

Roberto ha detto...

Grazie della risposta , non mi era proprio venuto in mente di cercare carne di maiale per celiaci,e devo dire che é un ottima idea ! Questo sito di cui parli sarà disponibile a breve?

paleomamma ha detto...


Non so come ho perso quest'ultimo commento.
Comunque il sito è in rete:
http://grassfedeurope.com
Ad oggi non accettano ancora ordini ma credo fra poco aprono la cassa.

Admin ha detto...

Senti è tutto molto interessante, ma non capisco perché tu non scriva in Italiano. Ci sono mille errori di grammatica. Primo fra tutti "Perché la gente sono disposti", che quasi apre l'articolo.
Ciò che dici avrebbe un impatto molto più profondo se solo scrivessi in Italiano corrente. Perché non scrivi in Italiano?

paleomamma ha detto...

Se non scrivo in Italiano e perché evidentemente non sono capace di farlo. Faccio il mio meglio perché so che la gran parte dell'informazione non è per ora disponibile in Italia, ma le malattie e errore medico si.
Chi vuole approfondire- immagino che si lo fa.
E soprattutto per me quando non si sa fare una cosa alla perfeziona non è una scuse per non farlo.
Se fosse cosi - eravamo (o saremo o San Remo o ...ci vuole un sorriso nella vita) ancora tutti su quattro zampe.

anna ha detto...

Non è possibile che lei non abbia un amico italiano che possa correggerle i suoi scritti, prima di pubblicarli. Quello che dice è importante ma la forma è inaccettabile, vanifica il contenuto.

Anonimo ha detto...

non cercate la carne allevata a fieno ed erba in piemonte . non esiste .in piemonte non esistono allevamenti di bovini , ma ci sono tanti produttori di carne e questo la dice lunga!!!!!!

paleomamma ha detto...

Bisogno comunnque cercare e parlare. Prima o poi gli allevatori si rendono conto anche loro che conviene allevare come madre natura intendeva.