Nello spot light: Vitamina C- validità delle varie forme

Leggiamo sempre più articoli nei giornali che evidenziano le dramatiche potenziale curative della Vitamina C. Dinanzi tutto vediamo com’è possibile che un antiossidante cosi potente con un effetto dramaticamente curativa poteva essere trascurato se è proprio vero che ha il potere di curare il cancro (per esempio ma non solo).

I ricreatori del National Institutes of Health hanno sempre sostenuto che la massima concentrazione di vitamina C che può essere raggiunto con l'assunzione per via orale non è sufficiente per avere un effetto significativo sulle cellule tumorale. 

Ora due ricercatori britannici, Hickey e Roberts dimostrano che sono in grado di raggiungere concentrazioni ematiche di Vitamina C che sono il doppio di quanto è stato erroneamente pensato di essere la massima concentrazione in passato. Queste concentrazioni sono nella gamma di ciò che è considerato selettivamente tossica per le cellule tumorali, ma non dannoso per le cellule sane.

Con uno studio pubblicato nel 2008, per la prima volta, utilizzando una speciale forma di dosi orale di vitamina C liposomiale, i ricercatori in Gran Bretagna hanno dimostrato che è possibile arrivare alla distruzione delle cellule tumorali con concentrazioni ematiche di questa vitamina senza effetti collaterali indesiderati. 


Non solo endovenosa...


Secondo i ricercatori Hickey e Roberts, dosi ripetute, e l'uso di una speciale forma liposomiale di vitamina C che è assorbito nell'intestino e poi nel fegato prima di essere rilasciato nel flusso sanguigno è la chiave per fare la terapia con vitamina C per via orale in modo efficace. 

Un altro fattore importante per l'efficacie della terapia pero è quello di limitare il consumo di carboidrati (zucchero raffinato) che ostacola l'assorbimento di questa vitamina.

Dott. John Ely, professore emerito presso l'Università di Washington, ha anche dimostrato che lo zucchero inibisce l’assorbimento della vitamina C dal globuli bianchi e rendi questi globuli lenti. Questo è un fattore contribuente perché i globuli bianchi sono le cellule che attaccano le cellule tumorali e li distruggono.

Un laboratorio britannico (Biolab, Londra) che ha condotto migliaia di studi su dosaggi di vitamina C in un periodo di 10 anni, conferma che dosi da 20 grammi a 36 grammi di vitamina C orale, come utilizzato dai ricercatori Hickey e Roberts in liposomi raggiunge il sangue in concentrazioni molto più alti che era mai stato misurato in precedenza. Dosaggi ripetuti, piuttosto che massiccia dose singolare di vitamina C non producano gli effetti collaterali come la diarrea.

La distruzione della cellula tumorale è realizzata dalla produzione transitoria di perossido d’idrogeno (H2O2) all'interno dei tessuti connettivi (non nel sangue), che poi distrugge le cellule tumorali, e successivamente si trasforma in acqua innocua (H2O), assicurando una terapia non tossica.
(nota: questo è lo stesso effetto prodotto dalla terapia di bicarbonato dove non c’entra il fattore alcalino come tanti credono ma la produzione di ossigeno all’interno dei tessuti (non il corpo) o la pressione osmotica.)

Attenzione: L’Integratori sono infatti delle medicinali.


Se il cibo è la migliore medicina, allora i nutrienti nel cibo sono medicine ed è altrettanto vero che i nutrienti isolati in forma di integratori sono medicinali. Questo dovrebbe essere indiscutibile vedendo che oggi tanti persone soffrano delle consequenze di diete sbagliate bensi diete fatta da cibo (anche cibi prodotti dalla natura purtroppo). Il fatto che gli integratori non sono regolato dal governo non cambi nulla. Il governo ha le mani nei posti che non dovrebbe e lavora in concerta con i produttori di denaro non con i promovitori di salute.

E 'importante capire che questi livelli estremamente elevati, menzionati sopra, sono davvero indicati solo per trattamento di tumori e le malattie infettive, non per uso quotidiano, o per mantenere la salute generale. Questo è perché la vitamina C, che sarà sempre un antiossidante, comunque inizia ad avere un effetto pro-ossidante a questi livelli estremi. 

Questo vorrei sottolineare perché molti persone credono che esiste una formula magica per evitare le malattie e sono convinti che l’assunzione di uno o più nutrienti, integratori o alimenti possono garantire loro una protezione ‘speciale’. Non è cosi semplice, ma non per questo bisogno evitare del tutto la Vitamina C.

È interessante notare pero che questo effetto pro-ossidante anche se potenzialmente dannoso per alcuni può effettivamente essere responsabile per le proprietà anti-tumorali della vitamina C ...
Hunninghake spiega:
"... Al nostro secondo anno della Riordan IVC e Cancer Conference tenutasi poche settimane fa in Giappone, abbiamo avuto Dr. H. Chen, che è stato l'autore, insieme a Mark Levine del "high dose vitamin C as a source for creating hydrogen peroxide (alte dosi di vitamina C come fonte per la creazione di perossido d’idrogeno) nello spazio extracellulare circostante le cellule tumorali.
Si ritiene che sia questo perossido d’idrogeno, o l'effetto pro-ossidante, della vitamina C che sta causando la proprietà anti-tumorale. E 'anche lo stesso effetto pro-ossidante che, di fatto, aiuta l'organismo a sbarazzarsi di malattie infettive. "

I Liposomi Fai da Te


Ho di recente pubblicato un articolo su Come fare la Vitamina C iposomiale in casa. Sarà lo stesso di quella che si può acquistare in farmacia? Il scienziato Brooks Bradley, che ha creato il metodo fai da te per produrre i liposomi in casa dice che la vitamina C liposomiale preparato in casa ha tra il 50 e il 70% della potenza dei prodotti commerciali in quanto i prodotti commerciali sono realizzati con strumenti di laboratorio ad alta tecnologia. Ma anche con una potenza del 50 - 70%, il metodo fai da te sarebbe efficace e paragonabile ai dosaggi endovenosa di vitamina C.

Comunque è ritenuto d’essere cinque volte più efficace dell’acido ascorbico preso per via orale perché riesce penetrare le cellule non solo il sangue.

Livelli ematici non necessariamente equivalgono livelli all'interno delle cellule.


Nutrienti idrosolubili come la vitamina C hanno difficoltà nel passare attraverso la barriera che copre le pareti cellulari. La barriera sulle pareti delle cellule consiste nello stesso doppio strato oleoso che hanno i liposomi. Questa barriera a base di olio ha lo scopo di controllare ciò che entra nelle cellule e ciò che esce dalle cellule.
Poiché è fatto della stessa barriera oleosa delle pareti cellulari, la Vitamina C  liposomiale è trasportata attraverso le pareti cellulari in modo molto più efficiente in rispetto alla vitamina C non trasportate in liposomi perché i liposomi che portano la vitamina C vengono fusi con lo stesso materiale e configurazione di qui è composto le pareti cellulari.
Nota: gli studi indicano che Vitamina C endovenosa offre 20% di assorbimento nelle cellule mentre quando è preso in forma orale (non liposomiale) l’assorbimento in cellule è nettamente meno.

Altre applicazioni di liposomi


E’ possibile produrre le forme liposomiali non solo di Vitamina C ma anche altri nutrienti.  Tipo: resveratrolo liposomiale, CoQ10, glutatione e alcuni altri.
Attenzione: I liposomi possono funzionare fin troppo bene

A causa dell'enorme assimilazione di sostanze nutritive che si verificano con il mezzo liposomiale, è possibile il verificarsi di una reazione Herxheimer se la quantità di nutrienti è troppo alta o se sono assunti con troppo fretta.
La reazione Herxheimer accade poiché l’introduzione di nutrienti è cosi efficacie che i virus e altri organismi invasori che sono in nostri corpi muoiono velocemente e in gran numero.
Quando questo accade il corpo deve espellere un insolitamente elevata quantità di die-off.

La qualità dei liposomi Fa da Te.


Il Scienziato Brooks Bradley ha confermato che il metodo fai da te per produrre i liposomi produce liposomi che sono sufficientemente piccoli per essere efficaci. Pero, esiste un modo per verificare l’efficace. Bisogno accertare che la sostanza nutritiva è emersa in un sufficientemente involucro di lipisomi.
Rimanderò ad un altro articolo questo verifica e vi lascio con un video di Dr. Thomas Levy.  Questo video è niente meno di fantastico. E’ facile da seguire e spiega con molta chiarezza il potere della vitamina c e la diversità tra endovenoso e liposomiale e il modo nel quale le due forme penetrano le cellule.

parte I

parte II


Prossimamente: Come verificare la potenza della Vitamina C liposomiale (FdT)*
*Fai da te

Nessun commento: