Cosa Ce Di Scandaloso Della Carne Irlandese?

Carne Irlandese grassfed. Non fatevi ingannare dagli immagini. Non possiamo mia dimenticare che in Europa (per ora) non esiste un'agenzia che stabilisce alcun standard sui prodotti proveniente da animali allevati veramente al pascolo.

In Irlanda, L'associazione dei Pascoli Irlandese (IGA- Irish Grassland Association) è un importante risorsa nazionale per l'agricoltura Irlandese. Ma nemmeno qui dobbiamo illuderci dal nome che richiama pascoli verdeggianti nel paese noto per l'erba ricca.  
  
Testata del sito web della Kepak
Pochi mesi fa, nel Ottobre del 2012, Kepak (di più su Kepak dopo) ha ospitato l'evento annuale per i professionisti del settore organizzata da IGA. Indovina cos'erano gli argomenti più discussi durante l'occasione. L'aspetti economici e i benefici dei sistemi alternativi di finissaggio

Per i nuovi lettori, finissaggio è quel periodo dove i bovini sono in genere trasferiti in stalla e ingrassati con insilati di cereali prima del macello. Questa fase varia in base ai principi applicati dai diversi allevatori. In genere si tratta di un periodo che vada da tre a sei mesi.

Oltre questi temi di finissaggio, l'evento è stato un occasione per riconoscere alcuni personaggi, includendo la premiata Dott. O'Kiely. O'Kiely è uno dei personaggi più importante nel campo di ricerca sulla produzione di insilati.

Qualcosa vi comincia a suonare strana qui?
Grasslands- Insilati. Grassfed- finissaggio. L'insilato consiste in cereali. Non ha niente che fare con l'erba.

IGA ha ringraziato O'Kiely per il suo immenso contribuzione agli allevamenti su pascoli Irlandese durante un periodo di trent'anni. Wow, quanta carne è uscita dall'Irlanda con quel presunta promessa di salute quando invece non era niente diversa della carne che prendete vicino casa. Oops, forse è proprio quello della Kepak che avete preso. (Spettate, il più bello deve ancora arrivare).

Carina la Kepak. Certo, i bovini
non sono fuori per pestare i fiori
L'host dell'evento, il Gruppo Irlandese "Kepak", produce carne da oltre 275.000 bovini e 1.000.000 agnelli annuo. Pero, un grande lancio fatto dal gruppo nel 2000 era caratterizzata dalla vera e propria adattazione nella produzione della carne bovine Irlandese per soddisfare il mercato (e prezzi alti) Italiani
Italiani? Si Italiani!
Dobbiamo sentirci importante? Beh, io no perché si sa che non sono Italiana.

Che tipo di adattamento?
Ironicamente per produrre le carcasse rosa magra e grassa bianca che l'esigente mercato Italiano pretende, i bovini non sono nutriti nella tradizionale maniera con erba. Non del tutto.

La maggior parte dei 320 ettari di terreno dell'azienda di Kepak vicino Dublino (gestito esclusivamente per il mercato Italiano) viene lavorato per produrre grano, orzo e mais in quantità sufficiente per produrre insilati per il finissaggio di 3000 fattrice e 2000 torri all'anno. La fase di finissaggio ha una duratura di un minimo di 120 giorni.

I bovini vengono acquistati da allevamenti in tutto il territorio Irlandese. All'arrivo in Kepak pero, i tori vengono assegnati ai box da ingrasso con fondazioni in paglia o gomma in gruppi fino dieci. Le fattrici sono assegnati ai box da ingrasso a stecche standard. Questo per l'intero periodo del finissaggio. Soia è escluso dalla dieta per evitare qualsiasi sostanza GMO. Grazie Kepak.

Ho fatto quattro calcoli. Un terreno di 320 ettari non mi suona gran che. Io ho sei mille di terreno e lo chiamo prato. Kepak ha solo 53 volte più di me. Allora se so fare i conti in Italiano come le so fare in inglese (scusate so che non riesco a scrivere) significa che io potrei mettere 94 bovini nel mio prato. Ah spetta pero, la maggior parte dei terreni del Kepak ospita cereali non bovini. Allora nuovo calcolo. Potrei mettere ben più di 188 bovini nel mio prato in un anno che significa circa 94 alla volte. Si quasi in verticale e solo se non occupo spazi per un silos o altri ricoveri!

Questo vi chiarisci l'idea un po' sulla carne grassfed Irlandese? Beh una cosa sappiamo, le mucche del Kepak non soffrono certo di solitudine.

(Nota: è vero che l'Irlanda è un paese di erba ricca perfettamente adatta per allevare gli animali al pascolo. E' si trova parecchie carne grassfed. Purtroppo dubito che molto di quella carne arriva qui in Italia).

Oh, un altra piccola notizia non tanta piccola: Qualcuno sta facendo l'esatto contrario. Anziché modificare la dieta dei bovini da carne in Irlanda per venderli in Italia - Venderà la carne da bovini Scozzesi allevati in Italia con erba Italiana. Ma non solo. Importerà dal bel continente verdeggiante della lana di pecora biologica da utilizzare come termoisolante per poter consegnare la carne direttamente ai clienti senza quella...uh.. diciamo schifezza.... di polistirene. 

Vi darò tutti i dettagli fra poco - (si la carne allevato a pascolo sta arrivando)



Tipici box da ingrasso
 


http://www.irishgrassland.com/iga-events-2012%7C3-page54910.html
http://www.kepak.com/web/guest/profile

1 commento:

Salvatore Trotta ha detto...

Ciao PaleoMamma

Grazie della dritta... Rimango in attesa di sviluppi, special modo su liste di allevatori grass feed italiani