3° Newsletter Gruppo d'Acquisto

15 Novembre 2011
UNA RAZZA BOVINA FAVOLOSA
Dopo tante stancanti ricerche per fornitori di carne, mi sono reso conto che era inutile cercare un fornitore.  - Tanto non ci sono. -  Allora ho cominciato ad indagare sulle razze. Ci da caso che esiste una razza bovina che adora l'erba e mangia tutto quello che va messo sotto il muso dall'erba povera a quella ricca.
E' poco intelligente supplementare l'alimentazione naturale di quest'animale in quanto cresce a meraviglia con i pascoli. Questa razza non è amata dall'industria in quanto è un animale di crescita lenta, ha pelo lungo fastidioso per l'igiene in stalla, e ha le cornee pericolose nei conflitti, specialmente negli spazi ristretti. Per questo è meglio tenuto all'aperto.

Mi suonava favolosa. E questo ha portato alla ricerca di uno specifico animale in Italia anziché la mentalità di un agricoltore. E lo trovato. Risultano pochi agricoltori registrati che allevano questi animali, per ora considerati rari in Italia. Ma noi abbiamo bisogno di solo uno (per ora).
  
La Scottish Highland 
Si tratta di una razza provenente dalla Scozia, per precisione dalle terre di alta quota (high-land = terre alte).
Come ben sapete, ce poco suolo libero in Italia grazie ad uno smisurato sviluppo immobiliare negli anni. Non ci sono i pascoli vasti come in Argentina e gli Stati Uniti. E se ce, purtroppo va messo ad altri usi più redditizi. Basata sul progetto Pascobio, i terreni più utilizzati per pascoli grazie ai fattori economici sono in zone montagnose. Ed è proprio li che prospera la Highland. Il loro folto pelo le aiuta a mantenere la temperatura corporea ad alti livelli, senza quindi dover avere uno spesso strato di grasso sottocutaneo. Questo animale riesci a resistere persino alle temperature glaciali dell'Alaska (-40 °C).

La carne succulenta
La carne di puro manzo Highland riesce ad imporre nel mondo un ottimo prezzo rispetto ad altri manzi grazie alla sua eccellente consistenza, al gusto succulento e al fascino del mangiare sano. La maturazione è lenta e produce una carne di manzo magra ma ben bilanciata con bassi livelli di grassi e di colesterolo, pur rimanendo ricca di proteine e saporita. In Italia questa carne mi è stato descritti come carne per i diabetici.  Mi fa ridere. Questa è carne per noi!

L'allevatore
Vi avevo accennato nell'ultima newsletter che avevo individuato un certo fornitore. Quel fornitore sarebbe interessata nel fornire nostro gruppo. Pero, di consueto, per accontentare i macellai, il finissaggio dei suoi capi (sempre Highland) include cereali. Solo le nostre andrebbero senza. Non bello. Ma sono riuscito a trovare un altro allevatore. Non si tratta di un allevamento per animali necessariamente da macello in quanto il suo campo è la riproduzione. Perciò niente vendita ai privati tanto meno macellai o catene di distribuzione. La sua azienda vende esclusivamente Highland di alta qualità di razza pura ad altri agricoltori. Gli animali sono allo stato brado tutto l'anno. Questo agricoltore d'origine Tedesco non ha mai preso in considerazione la possibilità di aggiungere qualcosa di poco naturale alla dieta dei suoi Highland. Tanto non ha bisogno di ingrassarle ne sarebbe consigliabile essendo che devono rimanere di salute ottimale per riprodurre. Non produce latte (nemmeno per la sua famiglia) perché seconda lui, non solo sarebbe innaturale mantenere una mucca in stato d'allattamento, ma cosi facendo, senza prosciugare le riserve di latte, mancherebbe il colostro nutritivo per i vitellini in crescita. L'allevatore in questione è disposto a fare il sezionamento dei capi necessari per soddisfare le nostre esigenze e mi ha garantito che è in posizione di fornirci ogni mese a senza preavviso a partire da oggi. Si oggi. Le mezzene pero - e si trovano quasi al confine dell'Austria in cima ad una montagna.

Le complicazioni
A parte il fatto che voglio un campione di questa carne, c.d. 'speciale', prima di acquistare una certa quantità, cosa che otterrà fra un mese quando il titolare dell'azienda agricola macella un capo per la sua famiglia (sempre che riesco farmi sette ore in macchina), rimangono tanti dettagli da chiarire.

Per prima: come organizzare la fornitura della carne. In fatti se noti, ho parlato precedentemente di mezzene. E' chiaro che le mezzene devono essere trasportate ad un terzo di fiducia che effettua le pezzature, confezionamento e eventuale consegna ad un corriere. 

Significa un lavoro più complicato in rispetto ad un accordo con un'azienda già attrezzata in e-commercio. Pero quelle aziende attrezzate vendono una carne diversa già ad alto prezzo. Non ci sarebbe modo di fidare della qualità e il periodo di finissaggio (usuale per loro) dura 3 mesi minimi. Gli pochi, diciamo mentalmente disposti, con le quale ho parlato, avrebbero richiesti un acconto per produrre questa carne speciale e di conseguenza più magra. Significa garantire 250 kg di carne 3-4 mesi prima della frollatura e prima della spedizione per evitare tale fase. Per tre or quattro mesi di seguito! Significherebbe che qualcuno sarebbe costretto a pagare un acconto (diciamo 30%) ogni mese per un gruppo di oltre cinquanta persone che ammonterà a ben 3.000 euro prima ancora di mangiare la primissima bistecca! Ma che! Adesso capite come mai l'unico fornitore che ho trovato in tutto l'Italia è davvero importante.
  
Ovvio che anche questo fornitore richiederebbe d'essere pagata prima del sezionamento, che comunque significa uno sborso tre settimane in anticipo (tempo solo della frollatura). Ma se fai due conti, il momento che arriva il pacco di carne a casa tua, non avrai avuto tempo di'infilarlo nel freezer e sarebbe già tempo di pagare il prossimo acconto.

Ideale sarebbe un'organizzazione completa dall'A alla Z anziché un semplice gruppo d'acquisto. L'organizzazione, non soltanto potrebbe anticipare l'acconto e gestire l'e-commercio on-line con garanzie per il cliente che sia venditore, ma sarebbe più flessibile e più affidabile. Adoperando in questo modo, possiamo usufruire di diversi fornitori di diversa merce che confluiscono in un solo luogo per essere consegnate in un'unica spedizione. (Perlomeno spero - la mia famiglia consuma pollo, uovo, maiale, e burro). Per tutti questi motivi sto discutendo con un imprenditore che potrebbe essere interessate ad organizzare un'attività con finanziamenti (forse con eventuali sviluppi a livello europeo). Uno delle importanti trattative: condizioni favorevoli e interessanti per il nostro gruppo. 

L'attesa è dura ma sarà appagante
So che sono passate sei mesi dalla nascita di questa iniziativa.  Non credo che siano eccessivi considerando come si svolgerà l'attività del gruppo in futuro. Per il momento io sono felice solo con l'immagine di nostri animali a pelo lungo li su in alta montagna felicemente a pascolo - lontani dalla città, dallo smog, dal grano . . .  da noi (purtroppo), ma non per lungo.
  
Vi terrò aggiornate sperando di portare buone notizie subito con l'anno nuovo.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Per ora solo..Grazie!
Edson

Anonimo ha detto...

Speriamo si avveri presto questo bel progetto!

steds ha detto...

Non mollare!!

Michael ha detto...

Ottimo. A me potrebbe interessare il discorso dell'e-commerce (sviluppare questo canale), però avrei bisogno di qualche dettaglio in più. Come possiamo comunicare? Grazie.